Eccellenze italiane l’8 dicembre 2018 al Principato di Monaco.

Eccellenze italiane l’8 dicembre 2018 al Principato di Monaco.

L’esperienza della missione commerciale nel Principato di Monaco rappresenta un esempio significativo di sinergia fra aziende, istituzioni e corpi intermedi.

La serata di gala denominata Auguri di Natale organizzata dal Comites del Principato di Monaco presso l’auditorium Ranieri III, rappresenta una occasione e un esempio importante per rafforzare le sinergie operative tra i diversi soggetti a cominciare da l’ASPIIN di Frosinone che ha sostenuto con il suo patrocinio tale iniziativa promossa dal Consorzio SAVE ITALY.

Grazie alla sua posizione strategica il Principato di Monaco, per dimensioni, numero di abitanti, cultura enogastronomica e reddito pro capite, costituisce lo sbocco ideale per le eccellenze, in questo caso agroalimentari, italiane prodotte da alcune delle innumerevoli microimprese, spesso a conduzione familiare, che costituiscono il principale tessuto imprenditoriale del nostro Paese.

Risulta inoltre essere il punto di incontro degli operatori, non solo europei, che giocano un ruolo fondamentale negli scambi commerciali.

“Credo che la missione nel Principato di Monaco dimostrerà tutte le potenzialità di un metodo di lavoro e di collaborazione – ha detto Gabriele Felice, presidente del Consorzio SAVE ITALY – che può portare a risultati positivi non solo per le aziende enogastronomiche ma anche in altri settori. Il Principato di Monaco rimane una realtà sempre nuova e dinamica, per le funzioni e i servizi che vi sono.

Credo che il Principato di Monaco, quale vetrina sul mondo, possa rappresentare un punto di partenza per le nostre 11 aziende che si distinguono per qualità e unicità dei prodotti.

Promuovere qui, centro e apice nell’immaginario collettivo mondiale del benessere e della qualità della vita, il made in Italy enogastronomico può aprire spazi anche per altri settori.

Va dato atto alla lungimiranza dei soggetti che hanno promosso e voluto partecipare a questa esperienza.

E’ una esperienza che evidenzia come ci siano ancora imprenditori capaci di immaginare per sé e per la propria azienda, un futuro diverso da quello che sistematicamente ogni giorno i media prospettano. Il Consorzio SAVE ITALY rimane disponibile a intensificare il rapporto con le istituzioni e lo auspichiamo, con ASPIIN (Camera di Commercio), Ministero dello Sviluppo Economico, Regione, Ice, Province, Comuni, per promuovere ovunque il made in Italy. Mai come in questa fase, infatti, è opportuno attivare sinergie comuni e non disperdere forze e risorse che possono aiutarci, se utilizzate, a restituire dinamicità alla nostra economia e a conquistare nuovi mercati’’.

Il punto di aprile dal Consorzio SAVE ITALY

Il punto di aprile dal Consorzio SAVE ITALY

credo sia opportuno, passate le festività pasquali, utilizzare il mezzo dell’email per dare conto dei progressi compiuti e dei passi da fare.

Per quel che concerne il Turkmenistan: abbiamo inviato il pdf e durante questa settimana li ricontatteremo per sollecitare un feedback. Ricordo che per quanto concerne questo Paese le richieste sono inerenti ai macchinari agricoli, di packaging, produzione di vino; prospettive interessanti per le aziende che vogliono costruire strutture produttive per i mercati attinenti alla sfera della ex Unione Sovietica;

In fase avanzata i rapporti con il Canada occidentale nella regione di Alberta. British Columbia, Yukon Territory che andremo a visitare nella seconda metà di ottobre per chiudere delle trattative nei campi della moda (NO scarpe), dell’agroalimentare (NO formaggi, salumi e insaccati), dell’arredamento;

Stiamo aprendo due nuovi canali esteri complementari: Serbia e Russia. Di cui vi daremo presto info;

Opportunità importanti dal mercato degli Emirati Arabi per quel che concerne le cucine di lusso e l’arredamento in genere; altre ed eventuali…

Molti i contatti in fieri verso le catene di distribuzione in Italia e all’estero. Qui chiaramente si parla di agroalimntare;

Riparte l’operazione Montecarlo, mercato piccolo ma di eccellenza, che ci vedrà nuovamente protagonisti il prossimo dicembre.


INFO
APPUNTAMENTI:

Prossimamente, nel mese di maggio, a Torino ad incontrare le PMI del Piemonte. Domenico Tavano, responsabile per le piccole e medie imprese dell’a- rea nord occidentale, è il referente dell’evento.

domenico.tavano@consortiumsaveitaly.com

Seconda metà di ottobre a Vancouver per chiudere le trattative imbastite da qui in avanti;

Prima metà di dicembre a Montecarlo per presenta- re le diverse eccellenze italiane dell’agroalimentare, abbigliamento e arredamento.

Calendario soggetto a implementazioni.

Il Consorzio SAVE ITALY al “Taste of ITALY” di Houston 2016

Il Consorzio SAVE ITALY al “Taste of ITALY” di Houston 2016

Il Consorzio SAVE ITALY sbarca a Houston per partecipare al Taste of ITALY 2016. La sua permanenza dal 28 febbraio al 7 marzo mira a concretizzare il più possibile le opportunità commerciali che si presenteranno per se e le proprie aziende (oltre 20). Se ci saranno le condizioni sarà possibile essere lì presenti in diretta streaming tramite il canale di youtube.

X