I primi ordini per il Principato di Monaco

Il Principato di Monaco è una realtà cosmopolita, un luogo di incontro e di scambio, spazio globale e crocevia di nazioni. Inserita in un contesto internazionale di altissimo profilo, Monaco rappresenta un luogo ideale per la promozione e il lancio di prodotti sui mercati internazionali.

Il Principato di Monaco si caratterizza per la stabilità del suo quadro politico, istituzionale ed economico. La presenza di infrastrutture competitive, le molteplici attività legate alla finanza, una fiscalità leggera, la sicurezza di beni e delle persone, fanno di Monaco oltre che uno dei principali centri finanziari globali, una piattaforma strategica per un insediamento in Europa.

I settori del commercio all’ingrosso e al dettaglio riguardano principalmente i beni alimentari, l’abbigliamento, l’arredamento, i beni di lusso, i cosmetici e i prodotti informatici. Le attività di “trading” in particolare, rivestono un ruolo molto importante, consentendo alle aziende che si insediano nel Principato di Monaco, di poter commercializzare i propri prodotti sul mercato europeo e internazionale.

Numerosi sono i negozi, all’interno di prestigiosi centri commerciali, che espongono prodotti del nostro Made in Italy, tra cui abbigliamento, calzature, borse e gioielli. La moda italiana, in particolare l’haute couture, è molto apprezzata nel Principato di Monaco, dove sono presenti le piu’ grandi firrme (Fendi, Ferragamo, Prada, Gucci, Valentino etc.).

I prodotti agroalimentari, con particolare riferimento ai prodotti ittici, biologici e tipici costituiscono la terza voce delle importazioni monegasche.

Le ridotte dimensioni del territorio e la collocazione all’interno dell’area doganale francese non fanno rientrare il Principato di Monaco negli ordinari parametri economici, molti dei quali non sono pertanto rilevabili. Gli ultimi dati resi noti dall’Ente di Statistica Monegasco (IMSEE) mostrano un contesto economico dinamico e in continua evoluzione. Nel 2014 il prodotto interno lordo monegasco ha raggiunto i 5,32 miliardi di euro, contro i 4,94 miliardi di euro del 2013, facendo registrare una crescita in termini reali del 7,2%. In aumento anche il reddito pro-capite annuo a prezzi correnti che ha raggiunto i 65.703 euro (+4,4% rispetto al 2013).

Si elencano qui di seguito i principali prodotti importati dal Principato di Monaco nel 2015: – manufatti industriali; – prodotti tessili, abbigliamento, cuoio e calzature; – prodotti alimentari, bevande e tabacco; – prodotti in gomma e in plastica; – materiali per il trasporto; – prodotti chimici; – prodotti del settore arte e spettacolo; – prodotti informatici, elettronici ed ottici; – prodotti del legno, carta e stampa e attrezzature elettriche.

Le relazioni commerciali tra l’Italia e il Principato di Monaco sono intense. Monaco rappresenta un mercato di snodo importante per la commercializzazione dei prodotti italiani sui mercati internazionali anche grazie alla vicinanza geografica e agli stretti rapporti storici e culturali esistenti tra i due Paesi. Sulla base degli ultimi dati provvisori pubblicati dall’IMSEE, nel 2015 l’Italia si è riconfermata il primo partner commerciale del Principato di Monaco, seguita dalla Svizzera e dalla Germania, aggiudicandosi il primo posto e terzo posto rispettivamente come Paese fornitore e Paese acquirente.

Per tutti questi motivi il Consorzio SAVE ITALY ha chiuso un accordo quadro con un importante società monegasca con due punti vendita, uno a Montecarlo e l’altro a Mentone, i cui primi ordini sono partiti proprio in questi primi giorni di luglio 2016. E’ nostra intenzione partecipare nuovamente a dicembre alla manifestazione organizzata dagli italo monegaschi per i consueti auguri natalizi che si terrà presso l’Auditorium Ranieri III. Per le aziende che vogliono partecipare possono contattarci all’email saveitaly@consortiumsaveitaly.com


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *